Notizie dal mondo

La follia della società occidentale

Indigeni-brasiliani

“I cercatori d’oro hanno invaso un remoto villaggio indigeno a nord della foresta amazzonica la scorsa settimana. Circa cinquanta minatori, armati di fucili e in tenuta militare, hanno pugnalato a morte Emyra Wajãpi, uno dei leader del villaggio, gettato il suo corpo nel fiume, e occupato circa 600mila acri di terreno in un’area protetta della foresta Amazzonica. Gli indigeni hanno evacuato l’area e sono fuggiti nel villaggio vicino.”

Così inizia un articolo su “GreenMe”, noto sito ecologista, che denuncia già da tempo con diversi articoli la situazione drammatica che sta avvenendo in Brasile dopo il repentino cambio di rotta politica sulla questione Amazzonia del nuovo presidente Jair Bolsonaro.
Di tutto questo, oltre al dolore e alla rabbia che questa notizia mi provoca, una cosa che in indigna profondamente è vedere come il popolo Italiano su certi fenomeni ne fa una crociata, perchè manipolati dalla politica e su altre questioni come questa se ne frega altamente.
Per una presunta “eroina” tedesca si mobilita la società come se fosse il simbolo dell’ingiustizia, mentre tutto tace per un assassinio che non è altro che la superficie di un genocidio perpetrato ormai da secoli, dove sistematicamente viene rubata ancora oggi la terra di un popolo “diverso da noi”.
Detesto l’ipocrisia degli occidentali che etichettano vittime di serie A e vittime di serie B, anzi di nessuna serie visto che vengono ignorati.
I Nativi Americani dell’Amazzonia non vogliono venire qui da noi, no, loro vogliono solo rimanere in pace nella loro terra, vivendo in armonia con la natura, mentre i protetti della capitana germanica vengono da noi per rincorrere le nostre stesse illusioni e il nostro stesso pietoso stile di vita che avrebbe invece tanto da imparare dal popolo Nativo!
Per non parlare degli effetti di questo colonialismo del terzo millennio; la distruzione della foresta Amazzonica che è il polmone della Terra.
Ciechi, sordi e infine muti al disastro… “che bella razza umana”.

Riccardo Fioravanti, Presidente dell’Associazione Nativi della Terra

Fonte: greenme.it

Link articolo: clicca qui

Annunci